DISTURBI D’ANSIA

Per ansia si intende l’anticipazione apprensiva di un pericolo o di un evento negativo futuri, accompagnata da sentimenti di disforia o da sintomi fisici di tensione. Gli elementi esposti al rischio possono appartenere sia al mondo esterno che a quello interno (American Psychiatric Association, 1994).

L’ansia è dunque un costrutto bidimensionale che implica tanto aspetti cognitivi (attività mentale connotata da anticipazione, apprensione, preoccupazione), quanto aspetti psicofisiologici (attivazione del sistema nervoso autonomo e produzione di sintomi neurovegetativi).

Si tratta di uno stato transitorio, il più delle volte, ma può anche fare riferimento ad una variabile di personalità relativamente stabile che può caratterizzare alcuni individui e differenziarli da altri.

Tra i disturbi d’ansia sono compresi il

DISTURBO D’ANSIA GENERALIZZATO

DISTURBO POST-TRAUMATICO DA STRESS

ATTACCO DI PANICO (e il DISTURBO DI PANICO)

AGORAFOBIA

FOBIE SPECIFICHE

FOBIA SOCIALE

DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO (DOC).